FB Local Marketing: quali sono le opportunità per la tua attività?

FB Local Marketing

Partiamo da una considerazione: circa l’80% dello stipendio di ognuno di noi viene speso entro 15km da casa. Prossimità e local marketing sono concetti che nel corso degli ultimi anni hanno assunto grande importanza, soprattutto grazie a nuove tecnologie di geo localizzazione sofisticate e precise. Il mondo è più globale, ma non per questo la nostra community lo è: siamo sempre più propensi ad approfittare di offerte e promozioni se queste si verificano nell’immediata vicinanza alla posizione in cui ci troviamo. Il local marketing è ad oggi una reale opportunità di guadagno e di up selling sia per le aziende che ne intravedono le potenzialità, sia per i piccoli commercianti che hanno deciso di promuovere sul web la propria attività o catena di negozi. Palestre, hotel, negozi di varie tipologie: FB Local rappresenta uno strumento per lanciare offerte e intercettare  chi si trova nelle immediate vicinanze dell’esercente, per comunicare con un pubblico sempre più profilato e soprattutto un vantaggio competitivo. Prima di addentrarci nell’argomento FB Local Marketing, distinguiamo brevemente le diverse tipologie di ricerca su FB e Google, basate su algoritmi differenti.

Facebook Local Search Vs Google Local Search

Facebook e Google lavorano sfruttando algoritmi differenti. Facciamo una prova: stessa keyword da dispositivo mobile “sushi“, sia su FB che su Google. Ricerche simili, ma con risultati differenti. Perché? FB non ci mostra i ristoranti in cui solitamente andiamo, la creazione della mappa è influenzata dalle relazioni che abbiamo sul social, dalle nostre amicizie (interessi dimostrati e interazioni). L’algoritmo è appunto “di relazione“, e conferisce più importanza a quei ristoranti giapponesi giudicati, magari positivamente, dalla nostra cerchia di contatti. Google lavora diversamente, il suo algoritmo è basato sull’intenzione di ricerca: se ho digitato la keyword “sushi” è quasi scontato che la mia volontà sia quella di trovare un ristorante nelle immediate vicinanze. Si basa sulle abitudini precedenti (se utilizziamo Google Navigator, ipotizza la nostra disponibilità a spostarci tramite auto).

Local marketing: perché locale è meglio!

I dati messi a disposizione da Google negli ultimi anni mostrano come le ricerche in chiave local (ad esempio inserendo una specifica città, “abbigliamento uomo Bologna”) sono sempre più frequenti tra gli utenti, e non solo. La percentuale dei consumatori che si recano personalmente in un negozio fisico entro un giorno dalla ricerca locale da smartphone è circa del 50%. E non a caso, il 18% delle ricerche local (sempre da mobile) conducono ad un acquisto, contro solo il 7% di quelle non local. A differenza di quanto si possa pensare, quindi, gli utenti preferisco acquistare off-line quando:

  1. sanno di essere vicini ad un negozio (30%)
  2. hanno la certezza di poter ottenere rapidamente il prodotto (35%)
  3. vedono prezzi migliori (31%)

Alla luce di questi dati, è impossibile non considerare il local marketing una vera opportunità di integrazione fra l’esperienza off-line dell’attività commerciale e le potenzialità del presidio digitale. Gli strumenti messi a disposizione da Google e Facebook sono in continua evoluzione per fornire esperienze complementari di consumo e fidelizzazione del target. Oggi vediamo una prima introduzione riguardante Facebook Location.

Facebook Location

Secondo un recente sondaggio della G/O Digital, relativa ad un pubblico americano, il 60% degli utenti che ha acquistato un prodotto in una attività locale dotata di una fan page ha controllato, prima di recarsi in negozio, la “reputazione social” dell’esercente (nello specifico, più del 38% degli utenti segue o interagisce maggiormente con le fan page riguardanti ristoranti o simili).

Ecco come si presenta una pagina di FB Local configurata correttamente inserendo tutti i dati di cui un utente ha bisogno per contattarci o per raggiungere l’attività.

 

I tasselli per la costruzione di una pagina FB Local appaiono subito evidenti dalla configurazione:

  1. orari di apertura e chiusura dell’attività
  2. indirizzo
  3. foto profilo del brand
  4. indicazioni sull’eventuale parcheggio e sui mezzi pubblici utilizzabili
  5. informazioni generali
  6. numero di telefono

Sono queste le informazioni che l’utente deve conoscere ed è tuo compito controllarle e mantenerle sempre aggiornate. Se sono scorrette impedirai al tuo potenziale cliente di raggiungerti.

Per quanto riguarda la conferma del numero telefonico inserito, e sostanzialmente per terminare la procedura di settaggio, dovrai procedere con la verifica:

  1. inserisci il numero di telefono
  2. salva e clicca su “call me”
  3. attendi la chiamata di Facebook che ti fornirà un codice di 4 cifre da inserire in back end per concludere la procedura (e ottenere un badge grigio accanto al nome della pagina)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *