Email marketing automation: ad ogni cliente il giusto contenuto

Uno degli obiettivi di sempre, indipendentemente dall’attività che svolgi o dal tipo di campagna online avviata, resta la conversione, ossia riuscire a far compiere al cliente finale una determinata azione, immediatamente remunerativa o almeno che lo sia in un secondo momento. L’email marketing automation è costituito da una serie di accorgimenti che possono aiutarti ad ottimizzare i tuoi risultati. Vuoi scoprire come? Leggi l’articolo.

Definizione

L’email marketing automation ti consente di programmare e gestire l’invio automatico di messaggi di posta elettronica, verso una specifica lista di contatti, attraverso degli automatismi. Sarà sufficiente impostare le regole su un software dedicato e scegliere per quali condizioni far partire la comunicazione dei contenuti, appunto tramite email.

Un significato molto semplice, ma che identifica un’attività che, se svolta nella maniera corretta, può velocizzare e migliorare le procedure consentendoti di inviare il messaggio giusto alla persona giusta, che se ci pensi è la base dell’inbound marketing: non devi essere una fonte di disturbo per il cliente, ma raggiungerlo quando ha realmente bisogno di te.

Alcuni esempi

Cosa puoi fare con l’email marketing automation? Tra gli esempi più comuni che la maggior parte dei programmi per l’invio di messaggi di posta elettronica ti permettono di attuare troviamo:

  1. spedire consigli utili, tutorial o guide alle persone che si iscrivono alla tua newsletter o blog
  2. hai mai pensato di inviare una email personalizzata per il compleanno di un cliente? Magari inserendo un buono sconto!
  3. contattare un utente che ha inserito un tuo prodotto nel carrello, senza però acquistarlo

 

Come avrai capito da questi casi, dietro ogni contatto c’è un potenziale consumatore. Potenziale, si: l’utente deve essere seguito, soprattutto quando non si è ancora trasformato in un tuo cliente, ma mai forzato a compiere l’azione. Mailchimp, probabilmente il miglior software per l’email marketing automation, presenta una lista completa di workflow disponibili (messaggio di benvenuto, miglior cliente, messaggi di conferma acquisto, eventi ricorrenti e via dicendo).

email marketing automation

I migliori programmi

Esistono software differenti, così come differenti sono i pregi e difetti di ogni piattaforma. Te ne indico tre con una lista di workflow sufficientemente ampia da consentirti svariate operatività.

Mailchimp: probabilmente è quello più utilizzato attualmente dai marketer per l’attività di email marketing. Permette di compiere azioni di automation anche se non si è acquistato il pacchetto premium. L’unica pecca? Le liste non possono superare i 2000 contatti (ma nessuno ti vieta di creare più account ed aggirare la limitazione)

Sendinblue: più snello e semplice del precedente. È una piattaforma che consente l’invio non solo di newsletter, ma anche di email commerciali e SMS

Automizy: altra valida alternativa, soprattutto perché ha semplificato al massimo la costruzione di un workflow di emal, tramite un editor visual immediato. Pochi clic per gestire l’intero percorso dei clienti.

Tutti e tre i software hanno un costo, ma vedilo più come un investimento necessario per completare la tua strategia online e “coltivare” la tua clientela.

Fare email marketing automation non è semplicissimo. Prima di avviare una strategia pensa alla tipologia di contenuti da spedire e se questi rappresentano un reale valore aggiunto per i contatti che hai in lista. Così otterrai grandi risultati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *