Social media vs social network: qual è la differenza?

Sembrano sinonimi ma non lo sono: conosci la vera differenza tra social media e social network?

Social media

I social media sono “un gruppo di applicazioni basate sul web e costruite sui paradigmi (tecnologici ed ideologici) del web 2.0 che permettono lo scambio e la creazione di contenuti generati dagli utenti”, per citare testualmente la definizione data da Andreas Kaplan e Michael Heinlein, autori di svariate pubblicazioni sull’argomento oltre che illustri professori di Marketing e Comunicazione nella Business School di Berlino, di cui Kaplan è anche Rettore e Direttore Generale.

Si tratta, più nel dettaglio, di applicazioni basate sul web, che permettono la creazione di contenuti anche da parte degli utenti stessi. Il nome deriva dal termine “medium”, che in latino significa strumento, e permette la condivisione di contenuti con un ampio pubblico. I social media sono quindi dei software, dei modi per condividere le informazioni con la nostra community e renderne possibile l’interazione.

Questo mezzo è bidirezionale a differenza dei comuni strumenti utilizzati, poiché aggiunge la componente sociale alla trasmissione di informazioni. La radio o la televisione, ad esempio, sono strumenti unidirezionali poiché trasmettono le informazioni senza alcuna interazione con lo spettatore, al contrario i social media vivono grazie al rapporto tra il produttore di contenuti e il fruitore degli stessi, siano essi video, foto, testi o altro.

Sei tipi di social media

Sempre secondo Kaplan e Heinlein, esistono sei tipi di Social Media:

  • Blog e Microblog (come Twitter)
  • Siti di social networking (come Facebook)
  • Mondi virtuali di gioco (come Age of Empire
  • Mondi virtuali sociali (come SecondLife)
  • Progetti collaborativi (come Wikipedia)
  • Content communities, che condividono materiale multimediale ( come YouTube)

Social network

Il social network, invece, è un concetto più teorico, usato per descrivere relazioni tra individui, gruppi e organizzazioni. Rappresenta quindi una rete (“network” appunto) di persone che sono unite da interessi di varia natura e vogliono per questo costruire una community. Ci troviamo davanti quindi a una vera e propria struttura sociale. Possono essere considerati come un sottoinsieme dei social media, trattandosi di un gruppo più ristretto che condivide gli stessi interessi o le stesse cause.

Per essere chiari, possiamo quindi dire che il social media è lo strumento, mentre il social network sono le persone che utilizzano i social media per creare la propria rete di comunità online.

Come usare i social media per costruire un network attorno al tuo brand?

Una volta capita questa distinzione, possiamo vedere quali sono gli step per creare una community attorno al nostro marchio.

  • Definisci una strategia comunicativa che sia in linea con la vision della tua azienda: è fondamentale essere riconoscibili e seguire una strategia mirata al raggiungimento e alla fidelizzazione del tuo target
  • Definisci la tua community: se essa debba essere tra soli dipendenti o con esterni, così da poter capire come rivolgerti al tuo target e soprattutto quali informazioni inserire
  • Dividi i ruoli in modo che chi gestisce la community non solo la crei adeguatamente, ma la segua con la stessa attenzione. In un mondo dove siamo costantemente circondati da progetti media ben architettati, il tuo target si accorgerà subito se il lavoro che stai svolgendo è fatto da professionisti o no
  • Decidi il regolamento per la tua community: è fondamentale che le persone che entrano a far parte del tuo gruppo non “stonino” e mantengano il tono che hai dato al tuo gruppo, così da non creare malcontenti
  • Coinvolgi il tuo pubblico: non sempre basta la creatività, per questo è necessaria una strategia d’azione. Ricordati che agli utenti dei social media piace essere coinvolti appieno e cerca di percepire i feedback come utili per il raggiungimento del tuo scopo finale, creare una community solida!

Post Correlati

Leave a comment