Quali sono i trend 2020 per i social media?

Anno nuovo, tendenze nuove. Qualche mese è passato e possiamo trarre le somme di quelli che sono ufficialmente i trend 2020 che non puoi perderti e a cui devi fare attenzione per stare al passo coi tempi. Oggi riassumiamo quelli più interessanti riguardo ai social media, strumento fondamentale per le tue strategie di marketing e per aumentare la conoscenza del tuo brand.

1. Stories

Il numero di questi contenuti visibili per sole 24 ore è in costante aumento, tant’è che li troviamo nella maggioranza delle piattaforme social: Facebook, Whatsapp, Instagram ecc.

L’uso delle storie ti aiuterà non solo a ricevere più facilmente un feedback, grazie a strumenti di interazione come le reazioni, i sondaggi, ecc., ma anche ad avere la possibilità di pubblicare contenuti più “veritieri” che sono molto apprezzati e che confermano l’autenticità del tuo brand.

Questo trend delle stories riflette perfettamente il gusto degli utenti social che amano essere coinvolti e avere continuamente novità sui loro brand preferiti.

2. TikTok

Questo social in costante crescita, con quasi 150 milioni di utenti all’attivo, permette ai suoi fruitori di caricare video da montare interamente all’interno della piattaforma e muove su una leva molto facile da utilizzare coi giovani: il facile guadagno di denaro. Parliamo di somme irrisorie, ma quello che è richiesto è soltanto restare connesso nella piattaforma e condividere ogni giorno un contenuto video.
Se vuoi saperne di più su questo argomento, leggi il nostro articolo!

3. Realtà aumentata

Ormai gli utenti non si accontentano più di un contenuto mediocre e cercano tecnologie sempre più avanzate che siano in grado di cambiare la percezione della realtà, attraverso l’uso di strumenti complementari quali maschere, occhiali ecc. che permettano di immergersi a 360° dentro un nuovo mondo.

Questa innovazione potrà essere di interessante utilizzo soprattutto per campi come il design e il turismo, pensa ad esempio ai virtual tour e all’impatto che hanno su un potenziale cliente.

4. Video

I contenuti video sono significativamente più presi in considerazione rispetto ai contenuti foto o testo, poiché più coinvolgenti. Devi iniziare a inserirli nei format della tua azienda per restare al passo! La soglia di attenzione degli utenti si è ridotta di molto nel corso degli anni, ma il discorso cambia da piattaforma a piattaforma.

Un esempio? Su Facebook capitiamo per caso nei video che ci vengono proposti sulla bacheca e la nostra soglia di attenzione è di un paio di secondi, tempo che ci serve per capire se il video per noi può essere interessante o meno, al contrario Youtube ha una soglia di attenzione più alta, poiché un utente vi si è recato per cercare qualcosa e quindi parte già con un tasso di interesse superiore, che renderà totalmente ininfluente la durata del video, poiché l’importante sarà il contenuto.

5. Iperpersonalizzaizone

Il coinvolgimento del tuo utente non deve avvenire solo tramite contenuti interessanti e storie, sia per i prodotti che per i servizi si richiede la possibilità di personalizzare tutto: il tuo target dovrà sentirsi unico e vedere che ti muovi verso le sue esigenze.

6. Micro-influencer Marketing

I micro influncer sono il fulcro del social media marketing del 2020. Gli utenti seguono un sacco di “big” del mondo online, ma tendono a fidarsi di più di qualcuno che è un esperto del settore, anche senza qualifica, purché li faccia sentire sicuri e protetti. Questo è il caso di questi influencer con un numero di follower inferiore ai 10mila, che trattano un argomento per una community molto ristretta, ma molto attiva e propensa all’interazione. La tua azienda avrà proprio bisogno di questo, l’interazione! Poi starà a te convertire il traffico in vendite. Vuoi capire come valutare il lavoro di un micro influencer? Leggilo qui!

7. Privacy

L’argomento privacy è molto delicato in questi giorni tant’è che anche un colosso come Facebook ha dovuto fare i conti con alcuni problemini inerenti alla mancata sicurezza dei dati e l’ha pagata cara. Ricordati quindi di non tralasciare niente quando si parla della privacy della tua azienda e soprattutto dei tuoi clienti e trasmetti loro questa sicurezza.

8. Social Commerce

Il 2020 sarà l’anno delle vendite non solo online, ma anche sui social. Le piattaforme si stanno evolvendo e permettono gli acquisti direttamente in app, con trasferimenti di denaro sicuri e controllati, il tutto senza uscire dal social in questione. Se la tua azienda inizia una campagna marketing sui social, questo passaggio diventa molto interessante, permettendo al cliente di effettuare tutto su un’unica piattaforma, facilitando il processo di acquisto.

Da quando entra in contatto con te, assicurati che il tuo cliente possa svolgere le azioni d’acquisto che desidera nelle sue piattaforme preferite. La gestione sarà più impegnativa, ma vedrai la differenza!

9. Qualità

In assoluto è importante che generi contenuti di qualità, in perfetta linea con lo spirito del tuo brand e con l’immagine della tua azienda, che deve essere curata su ogni piattaforma. Non credere a chi ti dice che è fondamentale pubblicare ogni giorno qualcosa, punta sul cosa pubblichi, affinché sia qualcosa di interessante per il tuo target, che troverà le sue aspettative soddisfatte dalla tua azienda.

10. Community

Una parte significativa delle aziende trae vantaggio dall’interazione con la sua community, che sentendosi coinvolta dal brand, si fidelizza più facilmente e inizia un meccanismo che lo rende orgoglioso di far parte di un gruppo, diventando ambassador del brand in maniera naturale.

Anche qui, non è importante il numero di like, ma è importante che la community che si costruisce attorno a te sia fatta di persone realmente interessate al tuo brand e che interagiscano con i tuoi contenuti.

Questi sono i nostri consigli per restare al passo con i nuovi trend del momento. Hai notato altro che bolle in pentola? Diccelo nei commenti!

Post Correlati

Leave a comment