Quali sono i contenuti più efficaci su LinkedIn?

LinkedIn, come ormai saprai alla perfezione dati i nostri precedenti articoli sugli aggiornamenti della piattaforma, è un network che comprende un numero sempre crescente di professionisti e realtà aziendali e conta oltre 130mila pubblicazioni a settimana.
Hai già ottimizzato i tuoi contenuti secondo una strategia pianificata? Stai usando questo strumento al meglio? Scopri oggi quali sono i contenuti più adatti per coinvolgere la tua community.

Come scegliere i migliori contenuti da pubblicare su Linkedin

Partiamo da un aspetto fondamentale: la strategia.
Definisci in anticipo il tuo target per decidere quali contenuti sono i migliori per la tua audience, quali coinvolgeranno di più chi ti segue e lo invoglieranno ad interagire.

LinkedIn è un portale che connette professionisti di diversi settori e devi chiederti “perché gli utenti tornano sul mio profilo? Cosa ricercano?”. Ecco da dove partire: scegli una strada e sii coerente.

Utilizza il tuo profilo per fare personal branding, social selling, trasferire traffico sul tuo sito web o blog, o ancora trovare offerte di lavoro e renderti appetibile per i recruiters. Non esiste una regola assoluta, dovrai essere tu ad analizzare la risposta del tuo pubblico e ottimizzare poi le tue scelte.

Di cosa devo parlare con la mia audience?

Una volta stabilita la tua strategia, sii coerente nella scelta dei contenuti da pubblicare, prediligendo quelli nativi in piattaforma, e ricorda che ti trovi su un social professionale!

Ecco alcuni esempi dei contenuti che meglio performano su LinkedIn:

  • Articoli di blog. Condividi le ultime uscite del tuo blog (preferibilmente i contenuti utili con titoli d’impatto) prestando attenzione ad inserire link brevi e a far visualizzare correttamente l’immagine di anteprima. Non limitarti alla condivisione ma inserisci un commento personale suscitando curiosità e invogliando ad aprire una conversazione tra i commenti.
  • Notizie e ricerche di settore. Chi ti segue fa parte del tuo settore d’interesse e questa azione mostra quanto tu sia aggiornato, migliorando la tua reputazione online, oltre a renderti un soggetto interessante da seguire per le informazioni di spessore che condividi.
  • Osserva i grandi Influencer di LinkedIn come Neil Patel, e cerca di apprendere dalle sue strategie. Un suo esempio caratteristico? Contenuti facilmente digeribili e originali della piattaforma anche sotto forma di elenchi puntati, infografiche o simili. I contenuti originali di LinkedIn daranno più visibilità al tuo canale, senza convogliarlo su blog o altre pagine di destinazione.

Oltre a queste strategie, quali argomenti hanno un migliore riscontro, secondo le statistiche?

  • Aggiornamenti fotografici, per umanizzare il tuo profilo o il tuo brand
  • Aggiornamenti interni della tua azienda
  • Suggerimenti pratici in ambito di produttività, leadership e successo professionale

Riguardo alla netiquette, ricorda sempre di citare le fonti se stai condividendo un contenuto di un altro utente che ti è particolarmente piaciuto e potrebbe essere d’interesse per la tua community.

Tieni d’occhio le risposte del tuo pubblico per capire se ti stai muovendo nella giusta direzione e fai dei test per i migliori momenti di pubblicazione.
Secondo le ultime ricerche, i migliori momenti sono durante la settimana, in un orario che spazia tra le 10 e le 11, ma, prima di prendere decisioni affrettate, osserva le abitudini del tuo target e analizza i dati!

Post Correlati

Leave a comment