Instagram Stories: i migliori tools per programmarle

Le Instagram Stories sono contenuti della durata di 24 ore, per antonomasia autentici e privi di lavorazioni eccessive.
Chi, come noi, lavora con i social e gestisce varie pagine (soprattutto da desktop) sa quanto è importante poter schedulare i contenuti e seguire così il proprio calendario editoriale senza bisogno di dividersi tra mille piattaforme.
Ecco perché oggi vi parleremo dei tool più utili per programmare in anticipo le stories per te o per i tuoi clienti!

Perché le Stories sono così importanti

Sono contenuti che magari non vuoi nemmeno conservare nel profilo, ma perché allora sono fondamentali per la tua strategia di comunicazione?
Le Stories sono importantissime perché ti permettono di condividere contenuti anche più leggeri ed autentici, senza bisogno di troppe modifiche, e di rimanere in contatto con i tuoi followers durante l’arco della giornata.

Pubblicare in diversi momenti, infatti, ti permetterà di essere sempre visibile tra i “tondini” in alto nella home degli utenti che ti seguono e vogliono rimanere aggiornati su ciò che fai.
Potrai, inoltre, organizzare i contenuti più rilevanti nelle “Stories in evidenza”, così che siano conservate in maniera permanente sul tuo profilo ed essere fruibili dagli utenti in ogni momento.

Ecco, quindi, alcuni consigli da seguire per sfruttare al meglio questa funzionalità di Instagram:

  • Cura la coerenza grafica delle tue stories, gli utenti ti riconosceranno subito grazie ai template, ai colori del brand, ecc.
  • “Mettici la faccia” perché gli utenti amano i contenuti autentici e l’interazione diretta. Questo genere di rapporto sarà meno freddo e impersonale e ti aiuterà ad avvicinarti ai tuoi clienti
  • Crea call-to-action efficaci, rimandando allo swipe up per visitare il sito o i tuoi prodotti, invitandoli nello shop, inserendo link in bio, e tanto altro
  • Organizza bene i contenuti in evidenza. Chi entra in contatto per la prima volta con la tua pagina dev’essere in grado di trovare tutte le informazioni importanti bene organizzate e facilmente fruibili. Ricordati di farlo con le presentazioni dell’azienda o di chi ci lavora, con gli orari, o tutto ciò che pensi sia utile al di fuori del giorno della pubblicazione.
  • Analizza i dati per capire cosa sta funzionando e cosa no. Il tuo pubblico reagisce meglio a contenuti interattivi come i sondaggi? Allora punta su quelli! Analizzare i dati sarà fondamentale per costruire la tua strategia.

I migliori tool per programmare stories

Ecco i migliori tool per programmare le tue stories e risparmiare tanto tempo, mantenendo alta la qualità dei tuoi contenuti!
Sta ora a te provarli e trovare quello che fa al caso tuo, scegliendo se è sufficiente il piano gratuito o se passare ai pacchetti premium senza limitazioni:

  1. STORRITO: ti permette, anche da desktop, di inserire sticker, geolocalizzazione, swipe up e tanto altro. Momentaneamente è ancora privo del tag del prodotto, ma potrebbe essere integrato a breve. All’interno della piattaforma avrai anche a disposizione dei tool per montare le tue foto in piccoli video o editare le clip prima della pubblicazione.
  2. PORTPICKR: uno dei migliori tool perché permette anche di programmare altri social, oltre alle stories di Instagram. Visivamente è molto intuitivo con un calendario da cui controllare e organizzare le varie programmazioni. Con la versione free puoi gestire fino a 3 profili.
  3. ONLYPULT: permette di impostare le tue storie con contenuti pre impostati, magari con Canva o Easil, ottimi strumenti per la creazione gratuita di contenuti grafici, ed è utilizzabile da desktop.
  4. PLANOLY: ottimo per la programmazione di stories e di post Instagram, ti permette di avere una visione complessiva del tuo feed. Non pubblicherà automaticamente, ma ti permetterà di salvare dei contenuti e inviarti un reminder quando è arrivata l’ora della pubblicazione. Potrai poi inserire gli stickers e tutto ciò che vorrai direttamente da Instagram, per cui è obbligatorio scaricare l’applicazione e loggarsi all’interno dei profili.
  5. LATER: disponibile per iOS e Android, anche in questo caso riceverai una notifica all’ora della pubblicazione, che può essere programmata ma non automatizzata. Funziona solo da desktop ed è comunque un ottimo strumento perché è di veloce utilizzo e rende facile monitorare la situazione complessiva grazie alle schermate appositamente ideate.

Hai già provato queste piattaforme? Con quali ti sei trovato meglio?
Faccelo sapere nei commenti!

Post Correlati

Leave a comment